Causa mia scarsa conoscenza del centro di Bologna (essendo io della provincia di Milano), mi sono state recapitate il giorno 15/12/2011 , n°2 contravvenzioni dalla Polizia Municipale di Bologna…

Sono frasi che abbiamo sentito già,  che coinvolgono artigiani, lavoratori e a volte anche gli ospiti degli Hotel di Bologna .
Per questo motivo ci sentiamo di illustrare ai nostri ospiti e non solo sul nostro blog, come si possa accedere al centro storico senza dover perforza pagare una salata multa e quali sono le zone in cui è proibita la circolazione .
Da alcuni anni a Bologna per alleviare la percentuale di polveri sottili presenti nell’aria e rendere la vita più piacevole in un centro storico tra i più belli d’Italia sono state installate telecame per il controllo degli accessi .

SIRIO   Il sistema di telecontrollo SIRIO degli accessi alla ZTL presidia i varchi, nelle seguenti vie: S.Stefano, S.Vitale, Alessandrini, Marconi, Riva Reno, S.Felice, Sant’Isaia, Tagliapietere, viale XII Giugno, ed in previsione via D’Azeglio.
Tale sistema legge le targhe, le confronta con la banca dati delle autorizzazioni e genera sanzioni amministrative per chi entra senza permesso.
I permessi sono:
- contrassegni assegnati a: Residenti del centro storico, p.a. (possessori di posti auto), Medici di famiglia e cardiologi, veicoli operativi per trasporto/manutenzione/installazione, costruzione, interesse pubblico.
- permessi temporanei per esigenze particolari (cantieri, traslochi, manifestazioni..) per periodi fino a 4gg e rilasciati dalla PM, per periodi più lunghi rilasciati dal Settore Mobilità urbana del Comune di Bologna.

Il sabato possono circolare nella ZTL tutti i veicoli, ad esclusione della “T” (Indipendenza, Rizzoli, Ugo Bassi).
Nelle domeniche a partire dall’8 gennaio vale la pedonalizzazione di tutta la ZTL, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30 vietata la circolazione di autoveicoli, ciclomotori e motoveicoli, ad eccezione di residenti, accedenti ad autorimesse e alberghi, invalidi, car sharing, veicoli elettrici.

I permessi di ZTL sopraindicati, non permettono di circolare in tutto il centro storico, ma restano vietate le corsie riservate ai BUS, le aree pedonalizzate (con accesso permesso solo in dati orari) e nella “T” (Indipendenza, Rizzoli, Ugo Bassi) dove è vietato il transito nelle 24 ore e soggetta al telecontrollo RITA. Nella T possono circolare: biciclette, ciclomotori, veicoli elettrici (ZEV) ed ibirdi e veicoli con contrassegno F, DS e DSI solo per attività di carico/scarico merci e limitatamente a specifiche fasce orarie. Per eventi particolari sono rilasciate autorizzazioni di accesso alla T in via temporanea.

Le foto scattate durante l’infrazione da Sirio e Rita sono consultabili via web alla pagina del Comune di Bologna, sezione “Servizi on-line”, “Guardamulte“. Occorre disporre dei dati relativi al verbale ricevuto.

E’ infine in vigore il sistema di sanzionamento automatico dei passaggi con “il rosso” (STARS) agli incroci: Malvasia-Saffi-Vittorio Veneto, Emilia Levante-Po-Lenin, via S.Donato, Lavoro-Repubblica, Mattei-Martelli. Il sistema si attiva quando il semaforo è in funzione.
Sito web comune di Bologna

Ribadiamo che per gli accedenti agli Alberghi è consentito l’ ingresso in centro storico per i varchi controllati da SIRIO e che è sufficiente comunicare la targa del veicolo al banco della reception al momento del    check-in .

Speriamo di aver fatto luce su una questione che, creata per migliorare la vita cittadina, per mancanza di informazioni rischia di farla divenatare una spesa inaspettatta .